CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
domenica 19 aprile 2015
Questo mese ce l'abbiamo fatta a partecipare al mitico contest di Flavia che ci piace tanto "per condividere non per competere"
non volevamo mancare, perchè siamo ospiti di Cristiana, così siamo andate a guardare tutte le sue ricette e tra le tante, invitanti, abbiamo scelto questa e su consiglio di Magali le abbiamo dato una connotazione, come ha detto lei, chic! Come già vi ho detto l'altra volta condivido la mia vita con una gatta parlante, quindi che ci posso fare?
Abbiamo seguito la sua ricetta sostituendo o omettendo un ingrendiente e questa la nostra versione.
Gnocchi si semolino di Cristiana
Ingredienti per quattro persone:
500 ml di latte intero
125 g di semola
1 tuorlo
50 g di parmigiano
10 g di burro
sale
basilico tritato un mazzetto
100 g di mozzarella di bufala 8 code di gamberi
500 g di pomodori San Marzano
1 spicchio d'aglio
olio extra vergine di oliva

Preparazione:
portate ad ebollizione il latte con un pizzico di sale. Gettate la semola a pioggia ed iniziate a mescolare energicamente con un cucchiaio di legno. Abbassate la fiamma. Quando il composto tenderà a staccarsi dalla pentola togliete dal fuoco ed aggiungete il tuorlo, il parmigiano e il burro.
Rovesciate su un tagliere e far raffreddare.
Preparate il sugo. far soffriggere uno spicchio d'aglio con un filo d'olio, aggiungete i pomodori lavati e tagliati in pezzi. Spolverare con un pizzico di zucchero e uno di sale. Far cuocere per 15 minuti circa.
Passate il sugo al passaverdure per eliminare le pellicine dei pomodori.
Riprendete il semolino, aggiungete il basilico tritato e posizionate il composto in coppapasta del diametro di 9 cm.
Fate gratinare gli “gnocchi” in forno a 180 °C fino a doratura con del parmigiano reggiano spolverizzato sopra e una noce di burro.
Togliete il filino nero dai gamberi con l’aiuto dei uno stuzzicadenti e fate cuocere In acqua bollente per due minuti. Scolate e private del carapace. Mettete in un piatto fondo e irrorate con un po’ di olio extra vergine di oliva.
Guarnite ogni porzione con due gamberi e servite con il sugo di pomodoro.
E come dice Magali “leccatevi i baffi!”

5 commenti:

flavia galasso ha detto...

OMG....ragazze mie..io già immagino la bontà di questi gnocchi di semolino con la mozzarella di bufala....ma con i gamberi ha un aspetto DIVINOO!!
Grazie Helga e grazie MAgali....una buona serata, baci Flavia

Sabina Sala ha detto...

ciao cara, è molto appetitoso il tuo piatto, lo mangio con gli occhi
un bacione a te e uno doppio a Magali
sabina

elenuccia ha detto...

Sai che non li ho mai mangiati? mio padre li ha sempre catalogati come cibo da ospedale quindi non sono mai entrati in casa mia. Sarà poi per consuetudine che ho finito anche io per non provarli mai. La presentazione è davvero molto chic

Cristiana Beufalamode ha detto...

Sono andata a vedere la mia ricetta perché mica mi ricordavo di uno spettacolo del genere!! Hai migliorato di gran lunga il piatto...chi devo ringraziare: Magali o l'amica??? Grazie mille

Andrea ha detto...

Questa tua versione con le code di gamberi, che a me piacciono tantissimo, dev'essere golosissima! Un caro abbraccio

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo